Arte, Slider home

Angelo Bonello: This is my place

La condizione di reclusione vissuta dal genere umano durante il periodo COVID ha portato l’artista Angelo Bonello a creare This is my place. Il pensiero alla base di questa azione nasce da una domanda atavica: quale è il posto e il modo nel quale l’uomo dovrebbe vivere?

Il triangolo equilatero, forma platonica per eccellenza e generativo di molte forme complesse in natura, diviene così lo spazio che l’artista identifica come casa, il luogo nel quale rifugiarsi dentro (la natura), il luogo dal quale confinare fuori la civiltà.

angelo bonello this is my place

Un vertice del triangolo è stato precisamente allineato con il punto del tramonto al fine di affidare all’opera la funzione di bussola ambientale che indica la via dell’eternità scandita dal ciclo: alba/tramonto – giorno/notte.

La performance è avvenuta all’interno di questo spazio effimero ed inviolabile nel quale l’artista ha camminato in maniera perpetua recitando, in 6 diverse lingue, concetti simbolici creando un vero e proprio triangolo semiotico, alla ricerca della riflessione e della provocazione del rapporto uomo – natura – progresso

Slider home, Storia dell'arte

Giorgio Vasari: il Cristo Portacroce di Messer Bindo

Ricordo come a dì XX di maggio 1553 Messer Bindo Altoviti ebbe un quadro di braccia uno e mezzo drentovi una figura dal mezzo in su grande, un Cristo che portava la Croce che valeva scudi quindici d’oro”. Così Giorgio Vasari cita nelle sue Ricordanze il Cristo Portacroce dipinto per il banchiere fiorentino d’origine ma romano d’adozione Bindo Altoviti (Roma, 1491-1556).

(altro…)

1 2 3 27